Tutte le strade portano a Osaka

Per un motivo o per un altro, abbiamo passato molto tempo ad Osaka durante il nostro soggiorno in Kansai.

Osaka è la terza città più popolata del Giappone e storica capitale del commercio. E’ una città piena di luci e colori, con una popolazione diversa e più calorosa dal resto del Giappone e con tantissimo da vedere (e assaggiare!). Devo ammettere che non ci eravamo informati assolutamente su Osaka prima di partire per il Giappone, e siamo rimasti veramente sorpresi dal mix di tradizione e modernità e dalla vita notturna di questa città.

We have spent a lot of time in Osaka during our stay in Kansai. Osaka is the third biggest city in Japan and the historic commercial centre. It’s a very unique city, full of coulors and bright lights and with lots to see (and taste!). I must admit we didn’t know much about Osaka before leaving from Japan, and we were pleasantly surprised by the mix of tradition and modernity of this city. 

Abbiamo visitato Osaka in diverse occasioni, per una giornata intera con i nostri amici Toru e Mai, in serata con Satoshi e per conto nostro per una visita al famoso acquario Kaiyukan.

Turu e Mai sono dei cari amici incontrati a Londra, entrambi professori universitari in Giappone. Toru ha approfittato della nostra visita per collaudare un itinerario di Osaka per la prima settimana dei suoi nuovi studenti. Ecco il nostro tour di 1 giorno di Osaka:

We have visited Osaka in more than one occasion, for a full day exploration with our friends Toru and Mai, during the evening with our friend Satoshi, and by ourselves for a visit to the famous Kaiyukan Aquarium. This post is about the day with Toru and Mai, our dear friends we met at SOAS in London and who both teach in Japan. This is our 1 day tour of Osaka, courtesy of Toru Imajoh 🙂

Partenza da Spa-World, vicino alla stazione Shin-Imamiya/ Start from Spa-World, near Shin-Imamiya station

img_6856
L’entrata di Spa-World, un centro benessere con bagni ispirati all’Europa e all’Asia. Ci sono addirittura sale con le terme ispirate all’Antica Roma, complete di Fontana di Trevi, o ad Atlantis!

 

Dall’edificio di Spa-World vediamo la Tsutenkaku, uno dei simboli di Osaka, costruita inizialmente nel 1912 e poi ricostruita nel 1956.

From Spa-World, we can see Tsutenkaku, one of the symbols of Osaka, initially built in 1912 and then rebuilt in 1956. 

dscn4989

Passeggiamo per le via di Shinsekai (letteralmente Nuovo Mondo), quartiere sviluppato prima della guerra ma poi trascurato per i decenni successivi. Purtroppo è un quartiere che ha perso il lustro di un tempo, ed è diventato molto povero, ma ha molto valore sentimentale per la popolazione di Osaka. L’attrazione principale del quartiere sono le sue strade, ricche di negozi e ristoranti tradizionali in cui si possono assaggiare le specialità locali.

We walk on the streets of Shinsekai (literally New World), a very buzzy area before the war but then very neglected in the following decades, even though it still has a great sentimental value for the people of Osaka. The main attraction of Shinsekai are the alleys and the streets, where you can find shops and traditional restaurants where you can taste the local food.

IMG_6860.jpg

img_6859

Da Shinsekai camminiamo verso Nanba, la zona centrale dello shopping e divertimenti di Osaka. Passiamo per Doguya-Suji, il mercato coperto dedicato alla ristorazione, con attrezzi da cucina di tutti i tipi, incluse pentole per preparare i takoyakiDen-Den town (Nipponbashi), il quartiere dell’elettronica, manga e video games, il National Buranku Theatre, teatro delle commedie e delle marionette, per poi arrivare alla famosissima Dotonbori, nel cuore di Nanba.

We walk from Shinsekai to Namba, the central area of Osaka, both for shopping and entertainment. On our way to Namba, we take a look at Doguya-Suji, the indoor market that specialises in cooking equipment (including the special grill to cook takoyaki), Den-Den Town (Nipponbashi) where you can find shops of electronic products, manga and video games and the National Buranku Theatre, the traditional Japanese puppet theatre.

img_6888
Doguya-Suji, con diverse bandiere dedicate alle cucine asiatiche nelle diverse vie del mercato

img_6886

img_6882
Colori vibranti del mercato del pesce – Bright colours at the fish market 
img_6879
Il pericolosissimo pesce palla – The dangerous Fugu-fish
dscn4995
National Buranku Theatre dall’esterno
IMG_6871.jpg
Rossella, Mai e Toru con le mascotte del teatro, ispirate a due famosi comici giapponesi – Rossella, Mai and Toru with the theatre mascots

Arrivati a Dotombori, andiamo a mangiare un ottimo Ramen da Kamukura, una catena di Ramen presente in tutto il Giappone. La particolarità di questo ristorante, oltre che il cibo buonissimo, consiste nell’ordinare il ramen non da un cameriere, ma da una macchinetta all’esterno del ristorante!

It’s lunch time when we get to Dotombori, where we eat amazing Ramen at Kamakura, a Japanese ramen chain. You can order your ramen from the machine while you are queuing for your seats, and then everything gets there as soon as you seat down 🙂

img_6902
Si ordina il ramen dalla macchinetta automatica sulla sinistra, che stampa un tagliandino da dare poi al cameriere
img_6904
Ottimo e abbondante Ramen con carne di maiale e uova – Very yummy ramen with pork & eggs

Dopo pranzo passeggiamo per Dotombori, coloratissima! Da non perdere il negozio di caramelle della Glico, in cui comprare souvenir con il famoso atleta gigante che corre su una pista blu. Alcune delle foto sono state scattate la sera successiva con Satoshi, ed è proprio la sera che Dotombori da il meglio, con le sue luci e la vivace vita notturna.

After lunch, we take a walk in the colourful Dotombori. Don’t miss the candy shop Glico, where you can get some souvenirs featuring the famous athlete that runs on a blue track. Some of the pictures below were taken in the evening with our friend Satoshi – Dotombori is really a special place in the evening, we highly recommend visiting both in the morning and the evening to see how buzzy it is!

img_6943

img_6899
Insegna a forma di sushi!
img_6900
L’atleta della Glico, a tema Halloween – Halloween-y Glico athlete

img_6896img_6846

img_6845
Insegna di un ristorante di takoyaki

img_6843

La giornata si conclude con una passeggiata lungo il fiume, in cui ci imbattiamo in un festival Hawaiiano con musica dal vivo, una buona birra (non per Antonio, che ha provato la birra alla banana!), e uno dei migliori Okonomiyaki mai mangiati 🙂

The day ends with a walk along the river, where we come across a Hawaiian festival with live music and dancing, a craft beer (great for everyone apart from Antonio who decides to order a banana beer) and one of the best Okonomiyaki we ever tried 🙂

img_6916img_6921

img_6924
Fantastico Okonomiyaki da Okonomiyaki Fugetsu 

img_6930img_6931

 

img_6941
Una splendida giornata con Toru Imajoh e Mai Yamashita – An amazing day with Toru Imajoh and Mai Yamashita
Annunci

Un pensiero riguardo “Tutte le strade portano a Osaka

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...